Villa Zamboni: appuntamento in autunno

0

L’architetto Giovanni Naso e la dottoressa Martina Rocca

Sabato quattro agosto, ci siamo incontrati a villa Zamboni con l’architetto Giovanni Naso, Il responsabile dell’ufficio tecnico e dei lavori pubblici nel periodo in cui si trasformò la villa in asilo per Valeggio.

Il tema dell’asilo a Valeggio partiva da lontano: già nel 1908 si era promosso un concorso pubblico per realizzarlo e il padre del “nostro” Giuseppe Zamboni (l’ingegner Gustavo), ne aveva auspicata la nascita già come sindaco di Valeggio.

L’architetto Naso ci ha fatto fare un salto nel tempo, esaminando soprattutto gli interni e confrontandoli con il rilievo e le ricerche della dottoressa Martina Rocca, che sta seguendo la vicenda storica della villa.

Direi che l’incontro è stato emozionante, sia per la comprensione dell’edificio da parte nostra, che per il dispiacere manifestato dal progettista per il degrado della villa. Infatti, da tecnico pratico di cantiere, si è reso subito conto che il degrado attuale è la conseguenza di lunghi anni di abbandono e che una semplice manutenzione ordinaria avrebbe evitato lo stato attuale.

Infine, dal suo archivio privato, ci ha regalato le immagini della villa prima della sua trasformazione in scuola. Dalle foto in bianco e nero appare una vecchia casa con un fascino malinconico, accresciuto dalle rare immagini degli interni che testimoniano la presenza di camini e stucchi ormai perduti.

zamboni1

 

zamboni2


Queste immagini saranno parte della mostra che in autunno vedrà riuniti i lavori degli studenti del Politecnico e i progetti vincitori del concorso del 2010-2011

Share.

Leave A Reply