Valeggio Ieri-Oggi | Il merlo ritrovato

0

Qualche mese fa, sulla pagina Facebook de La Quarta Luna avevamo iniziato una sorta di “gioco” che poneva a confronto foto di scorci di Valeggio, con la medesima inquadratura ma diversa data di esecuzione. Avevamo posto attenzione su quello che risultava essere l’unico merlo ghibellino intatto del Ponte Visconteo di Borghetto che si trova addossato alla Rocca dove il Ponte termina ad Oriente. La foto di ieri (tratta dal libro “Il ponte di Valeggio sul Mincio” di Luigi Decò – Ed. Ass. Pro Loco Valeggio S/M – 1983) era confrontata con la situazione di allora: un cespuglio di edera verde. Nel post si auspicava, prima o dopo, di poterlo rivedere. Proprio in questi giorni si è concluso il lavoro di taglio dell’edera, durato una quindicina di giorni compiuto da operai specializzati, da tutta la struttura del ponte. Il merlo ghibellino è ritornato alla luce, ancora intatto ma purtroppo con un’edera che si è radicata tra ogni sasso. La stessa sorte è toccata al resto del ponte: si notano infatti, molte parti dove l’infiltrazione dell’edera è così importante che le ha fatte cedere o manca poco. Più ci si avvicina a vedere il ponte e più ci si accorge del danno senza contare che, visto il frequente passaggio di persone la situazione può diventare pericolosa non solo per la struttura ma sopratutto per le persone stesse. Se da un lato si è riscoperta l’originaria struttura del ponte donando un paesaggio con una veduta più ampia, dall’altra ci si rende conto di quanti danni porta il passare del tempo a questo tipo di monumenti senza un’adeguata manutenzione.

pontestruttura

Share.

Leave A Reply