La loggia di Villa Zamboni: riprende la raccolta fondi, si avvicina la data del restauro definitivo

0

Siamo rimasti in silenzio per un po’ di tempo: raccogliere i fondi per il restauro del soffitto della loggia di villa Zamboni è stato lungo e faticoso… ma ci siamo riusciti.

Stiamo tuttora lavorando per rendere pubblici i conteggi della raccolta fondi e delle spese relative, ma siamo in grado di iniziare le pratiche che porteranno al restauro definitivo e quindi alla messa in sicurezza definitiva del bellissimo dipinto che orna il soffitto della loggia.

Perché salvare questa decorazione? Molte persone, nel corso della raccolta fondi, ci hanno chiesto perché dovessero donare del denaro per un’opera la cui destinazione è incerta.

Come associazione e con l’apporto soprattutto del Comitato “Noi, che villa Zamboni” e del gruppo “El morar”, stiamo cercando di definire un possibile uso dell’edificio che sia sostenibile anche dal punto di vista economico. Il nostro sogno/obiettivo? Che siano rispettate le volontà del lascito di Giuseppe Zamboni, ultimo proprietario della villa, e che questa sia restituita alla comunità di Valeggio.

Tuttavia, anche se non vi è l’assoluta certezza di un prossimo uso pubblico del bene, come cittadini dovremmo innanzitutto preoccuparci che il bene sia consegnato il più possibile integro alle prossime generazioni. Siamo quindi orgogliosi di quanto abbiamo ottenuto assieme!

Il bellissimo dipinto settecentesco che occupa il soffitto della loggia di villa Zamboni

Il bellissimo dipinto settecentesco che occupa il soffitto della loggia di villa Zamboni

Vi ricordare delle condizioni del soffitto? Un primo e importante passo avanti è stato compiuto: la decorazione non è stata irreparabilmente perduta perché l’intervento è stato realizzato appena in tempo per scongiurare il definitivo crollo del soffitto.

il riempimento delle lacune

Abbiamo ancora bisogno del sostegno e dell’aiuto di tutti: manca ancora poco per completare la copertura delle spese del restauro e delle attività relative alla raccolta fondi. Ma servono anche condivisione di intenti, una raccolta di informazioni e, perché no, di foto e documenti riguardanti la vita in villa e nella vecchia Valeggio, da condividere.

Riprendiamo dunque il cammino che abbiamo iniziato nel settembre dello scorso anno: vi aspettiamo, rimaniamo in contatto per le prossime iniziative.

12043076_978634565516245_5604877134460292413_n

Share.

Leave A Reply