Il ponte visconteo: una proposta per un intervento immediato

0

Non c’è dubbio: il ponte diga visconteo di Valeggio sul Mincio è un monumento unico in Europa, ma il suo degrado è tale che rischiamo di perderlo.

Serve un progetto di restauro totale, sicuramente molto oneroso, ma nell’attesa ogni anno si perdono dei pezzi. Il distacco dei sassi dal paramento murario e la vegetazione che diventa sempre più invadente sono un pericolo costante che poco a poco demolisce un monumento che diviene sempre più fragile. Bisogna intervenire al più presto.

I sassi cadono dal paramento murario, sempre più ridotto e sempre più fragile.

I sassi cadono dal paramento murario, sempre più ridotto e sempre più fragile.

Un primo e importante passo avanti è stato il divieto  di parcheggio ai lati del ponte, ma persistono i ponteggi che da anni sorreggono il torrione centrale e, soprattutto, il degrado continua in modo inesorabile.

Il ponte visconteo fino a pochi mesi fa: traffico e parcheggio selvaggio

Il ponte visconteo fino a pochi mesi fa: traffico e parcheggio selvaggio

Da queste considerazioni nata una proposta molto concreta che, partendo dalle Associazioni Italia Nostra Verona e Slow Food Veneto,  ha avviato una sinergia che sta coinvolgendo l’amministrazione comunale e alcuni imprenditori valeggiani: in attesa del necessario progetto di restauro conservativo, si propone di destinare parte dei proventi di tutte le manifestazioni legate alla gastronomia per una manutenzione costante del ponte. In questo modo si consente di arginare la perdita e il degrado in continua evoluzione.

Il progetto pilota: sarà questo il futuro restauro delponte?

Il progetto pilota: sarà questo il futuro restauro del ponte?

La proposta è nata da un team tutto al femminile: mediante la supervisione dell’architetto Maria Matilde Paganini, consigliere di Italia Nostra Verona, ha preso vita un gruppo di lavoro formato dalla dottoressa Luisa Fazzini, referente educazione Slow Food Veneto, da Nadia Pasquali, vice presidente dell’Associazione Ristoratori Valeggio vice presidente vicario dell’Associazione Ristoratori Provincia di Verona, e dall’architetto Paola Ferrarin, presidente dell’associazione valeggiana “la Quarta Luna”.

Si terrà quindi un importante convegno dedicato a questo tema, il giorno 18 novembre nell’Istituto Carnacina di Valeggio. Segnalo in particolare  l‘intervento del Soprintendente Fabrizio Magani relativo all’Art Bonus come importante opportunità per salvare il patrimonio culturale.

Per gli insegnanti, il convegno verrà accreditato come formazione tramite Italia Nostra.

Di seguito la locandina con il convegno in dettaglio.

locandina-18-novembre-2016

 

Share.

Leave A Reply