Ancora Villa Gandini Zamboni…

0

Nel sentire comune, avviene spesso una netta divergenza tra quanto dichiarato e quanto percepito, soprattutto quando si parla di volontariato.

Capita anche con villa Zamboni: quando racconto dell’importanza di fare rete, di pensare a un futuro comune, del costruire assieme un progetto, alla fine la domanda che mi sento rivolgere riguarda chi decide della villa. In pratica, quello che preoccupa e interessa sono gli equilibri di potere che si possono generare, il “chi comanda”.

 

Villa Zamboni, una risorsa per la comunità di Valeggio

Villa Zamboni, una risorsa per la comunità di Valeggio

Facciamo un po’ di chiarezza?

Innanzitutto, la villa rimane in ogni caso di proprietà del Comune e l’Amministrazione ha e avrà una parte rilevante nel suo futuro: ogni progetto e ogni variazione che riguardi l’edificio e le sue pertinenze, devono necessariamente passare attraverso l’approvazione comunale e, successivamente, avere l’autorizzazione da parte della soprintendenza.

La proposta che stiamo portando avanti è seguita da alcune associazioni e cittadini che hanno accettato di stringere un patto tra di loro e con l’amministrazione. L’iter è ancora in fieri: la proposta di patto è stata protocollata il giorno 10 maggio 2017, ci sono stati alcuni incontri ufficiali con il sindaco e il vice sindaco e siamo in attesa che si chiarisca e si formalizzi il contenuto del documento stesso.

In questo documento, in sostanza, è chiesto che si consenta l’avvio di un iter che porti alla costituzione di una fondazione partecipata – nella quale rientrerebbe a pieno titolo l’Amministrazione comunale – attivando nel contempo una gestione di breve periodo che consenta di intraprendere quegli interventi indispensabili per la messa insicurezza dell’edificio. Questi interventi riguardano innanzitutto la sistemazione del tetto e del giardino pensile che ha subito il crollo del muro di confine con l’esterno della proprietà.

La fondazione partecipata ha lo scopo di rendere pubblico l’uso della villa e di garantire una gestione sostenibile anche dal punto di vista economico. In questo modo non ci sarebbero esborsi da parte della comunità, ma auspichiamo che la villa stessa diventi un motore non solo di sviluppo culturale, ma anche economico in questo settore così importante, soprattutto in un territorio ricco e votato al turismo come il nostro.

La sistemazione del tetto è il primo, fondamentale passo per poter salvare la villa.

La sistemazione del tetto è il primo, fondamentale passo per poter salvare la villa.

La villa, inoltre, ha la necessità di essere presidiata per ostacolare le incursioni dei vandali che accedono indisturbati al suo interno.

Il cancello che conduce alla loggia: l'ultima in termini di tempo delle manomissione da parte di vandali alla villa.

Particolare del cancello che conduce alla loggia: l’ultima in termini di tempo delle manomissioni da parte di vandali alla villa.

Il cancello che conduce alla loggia

Il cancello che conduce alla loggia

Chiarito il “che cosa”, chi sono i protagonisti? Chiunque può partecipare al progetto per la rinascita di villa Zamboni: abbiamo redatto un patto interno tra associazioni, gruppi e chiunque sia interessato al progetto che ha raccolto le prime firme. Al momento sono coinvolti:

MAG, Società Mutua per l’Autogestione, che ci sta accompagnando fornendo il supporto tecnico di esperti al suo interno e il collegamento con un importante studio legale che sta verificando il documento che porterà al patto con l’Amministrazione;

Italia Nostra sede di Verona, è stata la prima firmataria del patto tra associazioni, seguita a breve tempo dall’associazione di Valeggio, Humus. La Quarta Luna è l’associazione proponente il patto.

Il gruppo non è chiuso e chiunque può aggiungersi.

Patto tra associazioni. MODULO

Sabato 22 luglio, ci sarà al castello una festa per celebrare i 15 anni di vita dell’associazione Humus e i dieci anni della sua presenza a villa Zamboni. L’invito che vi rivolgo è di partecipare perché l’associazione è una presenza importante a Valeggio, perché sicuramente sarà una bellissima manifestazione e perché può essere l’occasione per approfondire dubbi e curiosità su quanto stiamo proponendo e, magari, per conoscerci.

Noi ci saremo e vi aspettiamo in tanti!

IMG_0645 copia 2

 

Share.

Leave A Reply