Le attività dell’associazione

In questi anni…

La nostra associazione è nata nel 2009, con l’attenzione rivolta soprattutto a villa Zamboni, un edificio della seconda metà del settecento lasciato dal suo ultimo proprietario in eredità ai valeggiani. Tuttavia, questo interesse non è mai stato rivolto esclusivamente al futuro della villa come fine a sé stesso, ma come punto di partenza e di stimolo per la valorizzazione di un territorio ricco di arte, paesaggio e cultura che rischia di perdersi.

Le nostre attività in questi anni hanno quindi avuto come punto di partenza la villa con lo studio e le azioni finalizzate al suo recupero nell’ottica di una rivitalizzazione dell’intero territorio valeggiano: basti pensare alla decadenza del ponte visconteo e agli altri edifici storici ai quali abbiamo dedicato pubblicazioni sul nostro sito e segnalazioni all’amministrazione e alla soprintendenza di Verona, non compresi nell’elenco sottostante.

Assieme all’associazione “La quarta luna”, sempre nel 2009, fu costituita l’associazione “G.A.S. effetto serra”, nata per dare una forma istituzionale ad un gruppo d’acquisto esistente da alcuni anni e votato non solo al semplice consumo di prodotto biologici, ma anche a essere un punto per la divulgazione di una cultura legata al territorio e al buon vivere. Dalla fine del 2012 il G.A.S. esiste all’interno dell’associazione La quarta luna che ne ha raccolto lo spirito, soprattutto nell’ambito del tessile.

…Le nostre attività

2009

4 novembre serata “Incontro con l’agricoltura biologica”: presentazione alla comunità della nuova associazione “G.A.S. Effetto serra”

2010

  • 12 febbraio serata “Incontro di presentazione sulla realtà dei G.A.S.”
  • 18 – 25 aprile temporary shop “Abbigliamento eticamente consapevole” con la presenza dei produttori, in collaborazione con il negozio LB collezioni che ci ha ospitati.
  • 8-17 ottobre “TEMPORARY ECO SHOPAbbigliamento invernale e intimo” presso l’erboristeria Natura per te di Valeggio.
  • 8-9-10 ottobre manifestazione “Percorsi di Architettura. Dall’invito: “Nei giorni 8-9-10 ottobre, Valeggio  sul Mincio si terrà un evento dal titolo “Percorsi di Architettura” con il patrocinio e sostegno dell’Amministrazione Comunale. La manifestazione inizierà il giorno venerdì 8 ottobre con la presentazione del concorso di idee sul recupero di villa Zamboni, e proseguirà il giorno 9 con un convegno diviso in due parti: la prima riguardante l’edificazione innovativa con materiali “tradizionali”, quali soprattutto la paglia e la terra, la seconda riguardante il recupero del territorio soprattutto nella salvaguardia del costruito. Il giorno 10 ottobre ci sarà l’incontro con artisti della Land Art a palazzo Guarienti. (…) (L’iniziativa si pone) soprattutto in relazione al partenariato in corso con i comuni di Sommacampagna, Sona, Valeggio e Bussolengo, nell’ottica sia della salvaguardia del territorio rurale che di un possibile sviluppo turistico legato alla sostenibilità ambientale. ”
  • concorso di idee 2010-2011 : Studio e recupero di villa Zamboni. Premio città di Valeggio per la valorizzazione di un’antica terra di confine e di passaggio. Il concorso è bandito dall’associazione culturale La Quarta Luna con l’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Verona.  Dall’art. 2 del bando – Oggetto e finalità del concorso: “Il Concorso nasce dalla volontà di valorizzare il territorio valeggiano tenendo conto dell’eredità del passato nella progettazione del suo sviluppo futuro ed ha inoltre lo scopo di offrire a tutti i cittadini ed ai visitatori la possibilità di essere documentati e resi partecipi di tale possibile sviluppo. Il Concorso è finalizzato all’acquisizione delle migliori proposte ideative volte al recupero e riqualificazione di Villa Zamboni ed annesso giardino in funzione di una sua possibile fruizione che tenga in particolare considerazione i giovani.”

2011

  • 21 -29 maggio evento “Percorsi di Architettura. I luoghi ritrovati”: si tratta della premiazione con relativa mostra del concorso di idee dedicato a villa Zamboni. Per l’occasione siamo riusciti a far aprire l’ex mercato delle pesche (costruito negli anni trenta dello scorso secolo). All’interno della manifestazione, accanto ai progetti in concorso, sono state esposte le foto della costruzione dell’edificio ospite e del concorso intìdetto dall’amministrazione di Valeggio per un asilo infantile nel 1908.
  • 23 settembre – 16 ottobre: abbiamo collaborato alla realizzazione della mostra d’arte “Meanwhile” curata dall’artista Lucio Pozzi.
  • 4 -6 novembre negozio temporaneo di abbigliamento etico “La scelta” in collaborazione con Slow Food. 4 novembre serata di presentazione pubblica.
  • 12 novembre visita e cena a Solimago con Slow Food con visita all’azienda biologica con presentazione della scelta vegetariana.
  • Servizio di Telearena dedicato a villa Zamboni e al concorso d’idee. https://www.youtube.com/watch?v=RUhxpkM0AOk

2012

  • 21 marzo: inizio del corso semestrale universitario di restauro del Politecnico di Milano, Polo regionale di Mantova, tenuto dalle professoresse Anna Maramotti e Floriana Petracco.
  • Il servizio di Telearena dedicata all’evento: https://www.youtube.com/watch?v=aUL2CmXfBwM
  • 16 settembre prima edizione di “Vestiamoci bene!”, piccola fiera dell’abbigliamento ecologico e sostenibile. Organizzata a Borghetto, con l’inserimento di una visita guidata alla zona retrostante della chiesa parrocchiale di solito chiusa al pubblico.
  • 1 dicembre convegno “Agricoltura e Salute” alla cantina di Custoza, organizzato come Gas Effettoserra con L’Associazione Veneta dei produttori Biologici e Biodinamici e con il Sommagas, Gruppo d’Acquisto di Sommacampagna.

2013

  • aprile: predisposizione e consegna in soprintendenza dei documenti per la Verifica d’Interesse Culturale avviata dall’Ente d’ufficio. Il vincolo è effettivo con il decreto ministeriale del 9/10/13.
  • 29 settembre seconda edizione di “vestiamoci bene!”: riproposta a Borghetto, questa edizione ha visto la partecipazione di un noto pastificio valeggiano che ha preparato appositamente per l’evento dei tortelli vegani con il ripieno di verdure biologiche acquistate dal G.A.S. nell’azienda Cà Magre.

2014

  • 23 maggio. Dopo aver preparato la debita documentazione per l’intervento di urgenza sul soffitto dipinto della loggia di villa Zamboni, abbiamo seguito i lavori di messa in sicurezza dell’intonaco, effettuata dalla ditta Lihos.
  • 24 maggio: presentazione del libro di Davide Longo “Il caso Bramard” edizioni Feltrinelli, in collaborazione con liceo Medi di Villafranca
  • 21 giugno. Un gruppo di rappresentanti dell’Accademia Artigiani Schloss Raesfeld provenienti dalla omonima città della Germania settentrionale con cui la nostra associazione è in contatto è venuta a visitare Valeggio e, in particolare, villa Zamboni. La scuola che ha sede in un antico castello propone dei corsi di laurea specializzati per muratori, pittori, rifinitori, falegnami, fabbri, intagliatori, stuccatori e decoratori che utilizzano materiali e lavorazioni con tecniche artigianali e metodi di costruzione tradizionali. http://www.laquartaluna.org/2014/06/15/gli-artigiani-tedeschi-in-visita-a-valeggio/
  • settembre. Inizia il progetto “Frammenti di cielo. Le edicole sacre sul territorio di Valeggio”: abbiamo predisposto una prima catalogazione delle testimonianze presenti sul territorio. Si prevede il proseguimento in collaborazione con le scuole secondarie del capoluogo.
  • Settembre. In relazione al progetto “Frammenti di cielo”, la nostra associazione viene contattata per restauro della Madonna di corte Cittadella. Il restauro, finanziato dai cittadini residenti nella contrada, è stato supportato da una serata di presentazione da parte del nostro storico Cesare Farinelli e della restauratrice Eleonora Cigognetti.
  • mostra 13 dicembre 201 – 11 gennaio 2015 “Villa Gandini Zamboni. Il fascino discreto della borghesia”. Con la mostra tenutasi nel salone d’ingresso di palazzo Guarienti, abbiamo voluto presentare ai valeggiani alcuni importanti risultati inediti delle nostre ricerche: una documentazione della villa negli anni ’70, prima che fosse trasformata in asilo con importanti variazioni nel suo assetto, e la documentazione fotografica d’archivio riguardante i ritratti fotografici dei committenti e delle loro famiglie, datati tra la prima metà dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento.
  • 4 dicembre 2014: da parte dell’amministrazione il consenso per affidare alla nostra associazione il restauro della loggia attraverso una raccolta fondi pubblica.

2015

  • Serata dedicata a “Il‘caso’ di villa Gandini Zamboni. Restauro e rapporto con la città”. Gli interventi furono: arch. Giovanni Zandonella Maiucco “Pianificazione degli interventi di restauro nel territorio” – prof. Anna Maramotti “Dal restauro alla conservazione” – prof. Floriana Petracco “Il percorso di conoscenza dell’edificio per un intervento consapevole” – arch Paola Ferrarin e dott.ssa Eleonora Cigognetti “L’intervento sul soffitto della loggia” – Arch Paolo Mariani “tecnica laser scanner 3D nel restauro: rilievo e monitoraggio”
  • 22 marzo visite guidate alla villa con grande partecipazione cittadina.
  • 7 giugno festa delle associazioni: terremo aperto il giardino della villa, dopo aver ripulito e sistemato le aree verdi da tempo abbandonate, anche con l’inserimento di vegetazione in un’aiuola, grazie a un vivaista locale. Sono previste visite guidate al pubblico e alle scuole secondarie con le quali collaboriamo per un’esercitazione estiva da continuare nel prossimo anno scolastico. Sono previsti laboratori di disegno e la possibilità di godere della frescura degli alberi con un picnic condiviso e un momento di relax.

Lavori in corso – 2015

  • raccolta fondi per il restauro di villa Zamboni
  • mostra su Castellazzo, pittore valeggiano della prima metà dello scorso secolo
  • continuazione del progetto “frammenti di cielo”  dedicato alle edicole votive del territorio, cercando di accedere ai fondi regionali soprattutto per il restauro di un capitello di proprietà pubblica molto caro alla comunità. e
  • terza edizione di “vestiamoci bene!”, piccola fiera del vesire sostenibile e ecologico.